Profumo in Pillole: AEDES DE VENUSTAS

Oggi voglio parlarvi di una vera sciccheria dal mondo Profumi.
Una Mecca per intenditori, appassionati, stilisti e celebrità situata nel Greenwich Village di New York: AEDES DE VENUSTAS. Fondata da Karl Bradl e Robert Gerstner nasce come Galleria d’Arte olfattiva che espone profumi provenienti da tutto il mondo. Qualità e lusso della profumeria di nicchia, arredamento in stile “barocco futuristico” caratterizzato da velluti, damaschi, cristalli, pavoni e dettagli in oro. Vi allego qualche mio scatto ed alcune foto dell’incatevole  shop trovate sul web: ma secondo voi (magari in un futuro non molto lontano) potrò io  esimermi dal visitare un luogo così interessante??? Certo che no!

Quello che però mi preme farvi sapere è che il marchio è presente nel mercato con due seducenti e particolari fragranze:
Signature Eau de Parfum  lanciata nel mese di maggio 2012 e l’ultima creazione, presentata quest’anno, Iris Nazarena Eau de Parfum.
A firmarle due Nasi importanti. Bertrand Douchafour per Signature, già creatore di Timbuktu, Dzongkha, Nuit de Tuberose, Seville à L’Aube per la maison L’Artisan Parfumeur, Kyoto, Avignon e Sequoia creati per Comme des Garςon per citarne qualche esempio.
Ralf Schwieger invece è il titolato Naso di Iris Nazarena e fra altri profumi ha al suo attivo: Baby Doll di Yves Saint Laurant, Marc Jacobs Men di Marc Jacobs, Eau des Marvelles di Hermès e Lipstick Rose di Frederic Malle.

Entrambi rientrano nella rosa dei miei profumi preferiti, proposti in un prezioso e raffinatissimo packaging che rispecchia a pieno l’impronta della Maison. Un insolito flacone dalla forma trapezoidale con esclusivo tappo dorato, racchiuso in una elegantissimo pack in velluto.
Si adattano piacevolmente ad ogni stagione per il giusto equilibrio creato dalla freschezza dei fiori e dalla profondità dell’incenso, dell’oudd.
L’evoluzione è diversa, incenso-rabarbaro nel primo un profumo Chypre; Iris Bismarckiana-Legni invece in Iris Nazarena appartenente alla categoria Wood/Leather/Incense, ma il filone per entrambi è l’incenso addolcito da note floreali che danno origine a due veri capolavori che il mio naso gradisce particolarmente.
Dovendo scegliere sarei leggermente orientata verso Iris Nazarena, ma questo è un parere puramente soggettivo. Non vi voglio influenzare! Sono entrambi particolari, caldi e riscontrano tanto successo ogni volta che li “indosso”, nulla a che vedere con l’idea che associamo al classico odore dell’incenso!

Scoprii questa interessante Maison poco dopo il lancio di Signature. Sentii la fragranza e la storia di questa sciccosissima “boutique boudoire” e da subito fui colpita dalla particolarità dell’essenza.
Le note che compongono Signature sono: Foglie di Rabarbaro, Vétiver, Ribes Rosso, Foglie di Pomodoro, Incenso, Noisette, Caprifoglio.
Mentre in Iris Nazarena troviamo: Iris, Ambrette, Bacche di ginepro, Anice Stellato, Pelle, Oud, Chiodi di garofano, Rosa di Maggio, Incenso, Legni, Muschio, Vétiver.

L’aspetto straordinario dei profumi di tale calibro è che i Nasi curano minuziosamente gli ingredienti che li compongono e ne garantiscono la provenienza e la coltivazione.
Il loro prezzo si aggira intorno ai 200,00 € in unici formati da 100 ml. di Eau de Parfum. E della stessa linea possiamo trovare candele, spray per ambienti e dei preziosissimi saponi.

Pensate alla profumeria più specializzata che conoscete, andateci e fatemi sapere le vostre impressioni!
L’appuntamento è al prossimo post, a prestooooo!

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Lascia una risposta