Piccole idee “low cost” per i vostri regali natalizi…

Eccoci con un po’ di ritardo dopo un piccolo inconveniente tecnico…. si riparte!

Nei prossimi post vi prometto che continueranno le nostre rassegne Parisienne con la seconda parte di “Le Marais”, i profumi e altri curiosi scatti della Parigi più smart e glamour.
Oggi invece, a grande richiesta, cercherò di darvi qualche suggerimento per i vostri ultimi acquisti natalizi…..
Se qualcuno vi ha già chiesto in regalo: un paio di Dr. Martens, un IPhone ultimo modello, un caldo Moncler o un Profumo inebriante…i miei suggerimenti sicuramente non vi serviranno un gran che, se invece volete qualche idea per dei piccoli cadeaux principalmente ‘non inutili’, veloci e che sicuramente saranno apprezzati, eccovi qualche spunto.

Il risultato finale dei miei little-packaging è quello che vedete nelle foto. Già i Babbini Natale, i peluche o le palline colorate che chiudono le confezioni possono rappresentare dei piacevoli addobbi per la casa o per l’albero di chi li riceve e soprattutto un simpatico ricordo che rimarrà di voi.
Se i regali da fare sono tanti: in qualsiasi erboristeria, drogheria o negozio di generi alimentari ben fornito, potrete trovare dei buonissimi filtri di The, tisane, infusi, miscele ai frutti di bosco, all’arancia, alla cannella, liquirizia, finocchio, fragola (sbizzarritevi con i gusti). Prendete diverse confezioni, in media da 20 filtri ciascuna, di diverse selezioni e marchi (cercate delle provenienze un po’ originali…). Quindi aprite le confezioni, rimescolate e preparate 5/6 filtri di differenti tipi. Avvolgeteli bene con della carta velina oppure metteteli in una scatoletta di cartone (cartoleria o Ikea) ed impacchettateli: questo è uno dei vostri regali. Vi assicuro che sarà molto gradito, utile e chi lo riceverà avrà la curiosità di provarlo anche solo per assaporare la diversità dei gusti.
Un altro “piccolo pensiero”, carino e particolarmente economico: delle confezioni mignon di marmellate o di miele. Sono golose e belle da vedere: da gustare con i formaggi, con il burro per la prima colazione o da servire durante le cene con amici…in questo periodo le potete trovare anche nei mercatini natalizi delle vostre città, se trovate delle composte artigianali: meglio!
Sempre ben accetti sono poi gli zuccheri: in pepite, zuccheri di canna dal Sudamerica, zuccheri dal Malawi Sudafricani, il “Guadalupe” proveniente dai Caraibi o il Bio Brasil. Oppure dei sali alimentari, anch’essi di diverse provenienze. Belli e pure colorati: blu di Persia, rosa dell’Himalaya, rosso delle Hawaii, sali integrali ecc.. Anche in questo caso se avete tanti piccoli regali da fare, vi consiglio di acquistare delle confezioni maxi e di divertirvi a creare piccoli ssacchetti da impacchettare poi con carte, nastri, fiocchi colorati, animaletti di stoffa, peluche, piccole palline natalizie. Questi ultimi si possono trovare a prezzi veramente accessibili ai grandi magazzini (Castorama, Brico, Ikea, Semeraro, Ovvio o sempre: mercatini natalizi).
Saranno apprezzati sia il vostro gentile pensiero (che fondamentalmente è quello che conta!), la vostra fantasia, l’originalità indiscutibile del packaging e soprattutto l’utilità del regalo.

Se invece ci vogliamo orientare nel mio “favoloso mondo preferito”:
in profumeria e anche in erboristeria in questo periodo gli scaffali si riempiono di borotalchi, creme per le mani, sacchetti profumati per la biancheria, fragranze per l’automobile, profumi da borsetta, mollette per i capelli di tutti i tipi con lustrini, strass, brillantini.. anche questi articoli non hanno prezzi esagerati, sono utili e vi consiglio sempre di divertirvi ad impacchettarli voi stessi con tanta, tanta fantasia!
…Spero vivamente che i miei consigli siano stati utili!

Fotografate i vostri cadeaux ed inviatemi le foto. Sia quelli che confezionerete, sia quelli che riceverete. Le più originali le pubblicheremo con il vostro nome in un post dedicato, qui sul mio blog!
L’appuntamento è a presto, buoni acquisti, buon divertimento e soprattutto Buon Natale!

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Lascia una risposta