Parigi Le Marais Atto I, Parte seconda

Eccoci con il seguito della rassegna Parigina “Marais”.
Oltre a quello che vi ho già raccontato qualche post fa, il quartiere è ricco di bistrot e ristorantini carini, intimi, romantici, Très Chic! Per lo shopping moda&profumi: direi che c’è proprio l’imbarazzo della scelta.
Fra le Maison di profumeria che possiamo trovare qui, alcune delle quali sparse un po’ per tutta la città:
francesi d.o.c. Annick Goutal, L’Artisan Parfumeur, Miller et Bertaux e Diptyque, il marchio italiano Acqua di Parma, gli inglesi Jo MalonePenhaligon’s per farvi qualche esempio.
A proposito di quest’ultimo, oggi vi porterò con me a curiosare all’interno del negozio Penhaligon’s che si trova al civico 34 di Rue Des Francs Boureois, dove mi hanno riservato una calorosissima accoglienza. Il marchio risale al 1860, quando Sir William Penhaligon si trasferì a Londra come piccolo artigiano barbiere e grazie alla sua arte creativa divenne barbiere e profumiere della corte reale della Regina Vittoria.
Le colonie sono fantastiche, gli eau de toilette e gli eau de parfum vere esplosioni di fiori, agrumi, note fresche e leggere. Tutti da provare!

Del marchio l’ultimo nato è Iris Prima, che avrete sicuramente visto fra i regali natalizi che ho ricevuto. Un profumo caldo, coinvolgente, raffinato e delicato. Ispirato al mondo della danza. Creato da Alberto Morillas che per creare tale fragranza ha avuto accesso esclusivo alle quinte dell’English National Ballet, fra l’odore del cuoio delle scarpette, del tulle dei tutù delle ballerine, del talco profumato e dell’atmosfera dei camerini, ha saputo inventare questa magica “coreografia olfattiva” la cui piramide è così composta:
– Note di Testa: Bergamotto, Ambra vegetale, Pepe rosa;
– Note di Cuore: Assoluta di Iris, Gelsomino Sambac, Hedione, Paradisione;
– Note di Fondo: Cuoio, Vaniglia, Legno di sandalo, Vetiver, Benzoino.
…Non tutti sanno che: il Paradisione e l’Hedione sono due molecole sintetiche utilizzate per donare freschezza e luce alla fragranza, per esaltare la leggerezza delle note floreali. L’Hedione venne usato per la prima volta nel 1966 in Eau Sauvage di Christian Dior e successivamente in Diorella.  A seguire da Jean Claude Ellena in First di Van Cleef & Arples e nel più recente Odeur 53 di Comme des Garςon.

L’Iris quest’anno è stato protagonista in Iris Nazareza di Aedes De Venustas  (di cui vi ho parlato nel post dedicato), in questa favolosa Iris Prima e vi suggerisco di provare anche Iris Pourpre di Keiko Mecheri, lanciato qualche “Pitti Fragranze” fa, leggermente più deciso, speziato, pungente, a differenza dei primi due che invece sprigionano note più tonde e calde.

Nel prossimo post Parigi&Profumi continueranno ad accompagnarci con nuovi luoghi e nuove fragranze. A presto!

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Lascia una risposta